Crea sito

Black Mask fatta in casa.

Non potevo fare a meno di non parlare della BLACK MASK, che ormai da tempo sul web è diventata popolarissima portando con se recensioni positive ma anche negative.

La misteriosa Black Mask (maschera nera)  è una crema dalla consistenza vischiosa di colore nero per la pulizia della pelle. La  formulazione peel off fa sì che questa maschera viso di colore nero vada ad aderire sulla pelle creando uno strato uniforme da tirare via a tempo di posa ultimato (circa 15 minuti come per tutte le maschere di bellezza). Molte donne hanno urlato al miracolo dopo aver provato la black mask: in effetti, in molti casi, la black mask aiuta davvero a rimuovere i punti neri in modo duraturo, mentre in altri – forse a causa di reazioni allergiche – si è parlato dell’aggravamento della problematica dei punti neri e dell’insorgenza di brufoli.

Io personalmente non l’ho provato, ma credo la proverò almeno potrò dirvi, ovviamente proverò quella fatta in casa. Il prezzo della BlackMask  è alto perché è difficile reperire questo prodotto di bellezza in Italia e spesso si deve ordinarla in siti stranieri o da venditori non italiani. Perché invece non risparmiare e iniziare a farsi la propria Black Mask in casa?Sicuramente quella fatta in casa sarà meglio, visto che recentemente si è scoperto che è una miscela di colla vinilica e glicerina da spalmare e lasciare in posa finché non diventa una pellicola.

BLACK MASK FATTA IN CASA:

  • 3 pasticchette di Carbone vegetale ( si trova in farmacia o nei grandi supermercati)
  • 2 cucchiai e mezzo di latte parzialmente scremato
  • 3 fogli di gelatina per dolci ( la cosiddetta colla di pesce)

Riempite una ciotolina con acqua fredda e immergete i fogli di gelatina per ammorbidirli – volendo potete anche spezzarli a metà o in tre parti, per facilitare il passo successivo – e nel frattempo in un pentolino portate il latte ad ebollizione. Mentre il latte si scalda pestate le 3 pasticche di carbone fino a ridurle in polvere sottile. Quando il latte è pronto nella ciotola che userete per la maschera versate il latte e poi la colla di pesce facendo in modo che si sciolga fino a divenire una miscela omogenea. Per facilitare il processo potete aiutarvi mettendola nel microonde per 2 minuti o a bagnomaria. Quando la gelatina si sarà sciolta unite il carbone e lasciate che si intiepidisca continuando a mescolare in modo che non si addensi troppo.  Aiutandovi con un pennello applicate la maschera insistendo sulla zona T – fronte, naso e mento – stando bene attente a non andare sul contorno occhi o labbra poiché potrebbe causarvi irritazioni.

Lasciate in posa 20/30 minuti e poi “staccatela” come fosse una pellicola. Se dovesse seccarsi troppo, inumiditevi le dita con un po’ di acqua tiepida e passatele sulla maschera. Con un batuffolo imbevuto di tonico o acqua di rose rimuovete i residui e applicate una crema idratante.

la maschera funziona di più se prima di applicarla provvederete a far “aprire” i pori tramite il vapore caldo.

Almeno siamo sicure di cosa ci mettiamo sul viso.

 
 

Comments are closed.